R A N D O M A R C A   2 0 1 9

Programma RANDOMARCA 2019

Domenica 2 Giugno 2019 - Villorba c/o PALAVERDE

Distanze: 215 km (3.400 D+) - 150 km (1.500 D+)

Omologazione BRM/ACP - CPA/ARI

Ritrovo ore 6.30 c/o PALAVERDE in Via Marconi 12 a Lancenigo di Villorba (Club House Rugby Villorba)

Partenza alla francese in gruppi di 15/20 ciclisti ogni 5 minuti, con i seguenti orari:

ore 7.00 - 7.30 per la 215 km  -  ore 7.30 - 8.00 per la 150 km

Iscrizioni: Tesserati ACSI - FCI - Altri enti con tessera non scaduta - Presentarsi con copia certificato medico agonistico per i partecipanti non tesserati Aricard

 - € 15,00 fino alle 24.00 del 30/05/2019 su www.audaxitalia.com

 - € 20,00 dalle 6.30 fino alle 7.15 del 02/06/2019 alla partenza

Numero massimo partecipanti 100 (215 km) e 100 (150 km)

Contatti: randomarca@aquilefontane.it  -  +39 349 5774707

Parcheggi e servizio docce presso la Club House Rugby Villorba

GADGET AI PRIMI 30 ISCRITTI - PASTA & PIZZA PARTY ALL'ARRIVO

Percorsi RandoMarca 2019

Percorsi rinnovati per la quinta edizione di RandoMarca! Si attraversa l'Alta Marca Trevigiana e la Val Belluna, passando per Cima Grappa e le mitiche galleria del Passo San Boldo.

Percorso 215 km - 3.400 D+ - Brevetto ARI

Partenza presso il Palaverde di Villorba (Club House Rugby Villorba); con una ventina di chilometri pianeggianti fino ai piedi del Montello, si raggiunge la prima breve ascesa di "Presa XX", con successivo falsopiano e discesa per la "Presa XXI". Arrivati nei pressi del ponte di Vidor, ci si dirige verso Onigo, dove inizia la bellissima e ondulata Strada Panoramica di Castelli, con ampie vedute sul massiccio del Monte Grappa e il Monte Cesen. Breve discesa verso Possagno e continui saliscendi sulla Pedemontana fino a Semonzo; da qui inizia l'ascesa principale di giornata: circa 18 chilometri per poco più di 1.500 metri di dislivello per conquistare la mitica "Cima Grappa" dal suo versante più corto, bellissimo e intenso ma mai eccessivo! Dopo il meritato ristoro, inizia la lunga discesa verso Caupo, caratterizzata dalla sua incostanza, viste le ripetute risalite che ci permetteranno di godere degli splendidi panorami sulle Vette Feltrine e, se la giornata sarà tersa, anche sulle Dolomiti. Arrivati a Caupo, si prende direzione Fonzaso e quindi direzione Pedavena per percorrere un bel tratto ondulato sotto le Vette Feltrine fino a Cesiomaggiore. Quindi lungo attraversamento della Valle del Piave fino a Trichiana, da dove inizia la seconda ascesa più lunga di giornata, il "Passo San Boldo", di certo non impegnativo e con ampi tratti di respiro fino al suo culmine dove vi attende il secondo ristoro. Veloce e adrenalinica discesa dalla caratteristica Strada dei 100 Giorni fino a Tovena, per poi dirigersi verso Follina e iniziare un bellissimo tratto collinare immersi nei vigneti del Prosecco e del Cartizze. Dopo il secondo passaggio a Crocetta in senso inverso, affronteremo la Panoramica del Montello fino all'ultima breve ascesa di giornata, la "Presa VIII", con in cima il terzo meritato ristoro. Finale con la veloce discesa dei "Mondiali" e poi 15 chilometri pianeggianti con all'orizzonte il traguardo di Villorba per il ricco ristoro finale!

Percorso 150 km - 1.500 D+

La ciclopedalata segue lo stesso percorso della RandoMarca fino al Ponte di Vidor sul Fiume Piave, che si attraversa, e dopo l'abitato di San Giovanni ci si immerge nelle famose e spettacolari colline del Cartizze. Il percorso continua collinare in direzione est, attraverso le località di Guia, Campea e Follina, e quindi nei pressi di Tovena iniziare l'ascesa clou del percorso, il "Passo San Boldo", attraverso la spettacolare Strada dei 100 Giorni, dove allo scollinamento vi attende il primo ristoro. Lunga discesa con qualche risalita verso Trichiana e quindi svolta a sinistra sulla Pedemontana, seguendo al Destra Piave fino a Vas; attraversato il paese e la successiva galleria in leggera discesa, vi aspetta un tratto in falsopiano, incrociando sul Ponte di Vidor il percorso dell'andata per un breve tratto. Quindi nei pressi di Crocetta inizia la Panoramica del Montello, con all'orizzonte il Fiume Piave, i colli e le Prealpi Trevigiane! Ultima ascesa via Santi Angeli per la "Presa VIII", con ristoro al culmine e discesa finale dei "Mondiali", per poi affrontare gli ultimi 15 chilometri pianeggianti fino a Villorba e il meritato ristoro finale.